WhatsApp%20Image%202021-04-09%20at%2004.

Off Samuel, 22

Samuel Afriyie nasce in Ghana nel 1999, emigra in Italia all’età di 4 anni.

La sua infanzia e la sua adolescenza in Italia non è stata del tutto semplice, tra i suoi coetanei si è quasi sempre integrato bene, nonostante ciò a 16 anni ha iniziato ad avere discriminazioni riguardo al suo colore di pelle. Tra gli episodi di razzismo che ha vissuto, fa notare che quando ha iniziato ad affacciarsi al mondo degli adulti, vedeva che le persone diverse dal suo colore preferivano stare in piedi sull’autobus piuttosto che sedersi di fianco a lui. Oltre all’ostacolo del razzismo, lui e la sua famiglia hanno dovuto occuparsi della cittadinanza italiana, che hanno ottenuto 10 anni dopo la loro permanenza in Italia. Per Samuel, essere AfroItaliano non significa solo avere gli stessi diritti di un bianco Italiano, ma essere trattato pari a loro ed essere visto senza pregiudizi. Samuel pensa che per combattere il razzismo in Italia, bisognerebbe mostrare con il sorriso la forza e la bellezza della diversità, mostrare tutto il proprio talento in modo tale che tutti possano vedere e credere che ci sia sempre da imparare da chi ha una cultura diversa.

Per tutti questi motivi che oggi Samuel attraverso i social punta ad abbattere questa barriera creando dunque contenuti divertenti e ironici dove evidenzia quindi il suo modo di essere comico e intrattenitore.

Nell'Aprile 2021 entra a far parte del Team Afro Influencers, un gruppo che contiene i ragazzi Influencer di origine africana più affluenti del panorama Italiano.